Connettiti con noi

Hanno Detto

Tirotta: «Le critiche non servono alla Sampdoria. Tensione? Mi sta bene»

Pubblicato

su

Enzo Tirotta, noto tifoso della Sampdoria, ha parlato in vista del derby della Lanterna contro il Genoa: le sue dichiarazioni

Enzo Tirotta, noto tifoso della Sampdoria, ha parlato in vista del derby della Lanterna contro il Genoa. Ecco quanto scritto attraverso un post su Facebook.

«Sarò sincero: non ho il tempo per fare le analisi, cercare i colpevoli, trovare l’agnello sacrificale, piangermi addosso, recriminare sul punto regalato o la sconfitta immeritata e tutte queste inutili seghe mentali! Non servono a me, non servono ai sampdoriani ma soprattutto non servono alla Sampdoria!

Avremo la solita settimana pre-derby in cui noi sampdoriani vivremo in bilico tra la preoccupazione logica ed una forma di pudore ed umiltà di cui è impregnato il nostro dna. Bene, io non mi snaturo di certo, sono conscio che sarà un derby importantissimo. Sono certo che servirà qualcosa in più di quanto visto negli ultimi due mesi. Ma sono anche certo che abbiamo tutte e ripeto tutte le possibilità perché si venga fuori da questa situazione nell’occasione migliore.

A me sta bene che ci sia tensione a Bogliasco, a me sta bene che ci sia tensione in gradinata, a me sta bene che ci sia tensione nei nostri cuori. Tensione vuol dire alzare il livello di attenzione, di concentrazione. Tensione vuol dire avere ancora più responsabilità. Non sono ottimista, non sono pessimista: so che abbiamo tutte le carte da giocarci e voglio che ce le giochiamo.

Quindi se posso, e anche se non posso lo dico lo stesso, non correte a commentare qua sotto dando colpe e responsabilità, non sono gradite come non lo sono le recriminazioni. Qua sono graditi solo i: “Forza Sampdoria!” ed i “non vedo l’ora che sia sabato”! Ci serve ancora una volta di più essere noi stessi, senza snaturarci e senza cercare di essere quello che non siamo! Dobbiamo essere i Sampdoriani, quelli che:

“I tifosi della Sampdoria hanno perso a Wembley e hanno cantato, hanno visto andare via Vialli e hanno cantato. Finché i tifosi della Sampdoria canteranno non ci saranno problemi per il futuro”».