Sampdoria-Hellas Verona, le pagelle: Quagliarella fa il miracolo

Quagliarella
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Verona 2-1, le pagelle: primo tempo da brividi, ripresa convincente. Quagliarella regala tre punti vitali ai blucerchiati

Audero 6 – Sfortunato e poco attento in occasione del gol subito, in cui avrebbe potuto sicuramente fare di più. Allo stesso tempo era stato bravissimo poco prima a sventare una rete con un grande intervento in contro tempo.

Bereszynski 5.5 – È il giocatore che soffre di più nel reparto difensivo, specialmente nel primo tempo. Le discese di Lazovic lo preoccupano non poco, nella ripresa riesce a prendere meglio le misure.

Tonelli 6 – Gara ordinata da parte del centrale che non corre particolari rischi nella sua zona.

Yoshida 6 – Un buon debutto del giapponese. È preciso in tutto quello che fa e cerca con ordine l’amalgama corretta in campo col resto della squadra. Promosso!

Augello 6 – Vero, si perde Zaccagni alle spalle in occasione del gol subito, ma è protagonista di una buona partita. Dal suo lato il Verona non impensierisce più di tanto e spinge al meglio sulla corsia mettendo in mezzo dei pericolisissimi cross.

Depaoli 6 – Nei primi 45 minuti non riesce a trovare la quadra difensiva insieme a Bereszynski. La ripresa è nettamente diversa: più che pregevole l’assist che riesce a regalare a Quagliarella.

Ekdal 6 – Un po’ come il resto dei compagni, è spento nel primo tempo per poi aumentare il rendimento nella ripresa. Ha il merito enorme di procurarsi il rigore che si è rivelato decisivo ai fine della partita.

Vieira 5.5 – Un buon avvio di gara, costituito da discreta qualità in mezzo al campo anche dal punto di vista fisico. Il suo rendimento cala col passare dei minuti fino a quando, anche a causa del giallo rimediato, Ranieri lo richiama in panchina. (Dal 15′ s.t. Linetty 6.5 – Dà una spinta non indifferente ai doriani dal suo ingresso in campo).

Jankto 6.5 – Anche nel torpore del primo tempo è il giocatore più proposito. Seppur con poca precisione ci prova, mostrandosi molto attivo e dinamico.

Quagliarella 7.5 – Gallina vecchia fa sempre buon brodo. In maniera isolata ci prova sin dall’inizio del match, con poco successo. Quando la squadra sale in cattedra ne beneficia: prima sfrutta l’assist di Depaoli, poi trasforma con freddezza il rigore. (Dal 44′ s.t. Thorsby s.v. – Appena pochi giri d’orologio per lui).

Gabbiadini 5 – Apporto inesistente quello dell’attaccante. Poche idee in fase offensiva e un dialogo praticamente nullo col compagno di reparto Quagliarella. (Dal 15′ s.t. Bonazzoli 6 – Vivace, regala nuova vitalità all’attacco blucerchiato).