Connettiti con noi

News

Sampdoria Inter, due pesi e due misure. La moviola del Corriere dello Sport

Pubblicato

su

Sampdoria Inter, Orsato non usa lo stesso metro nel valutare gli interventi fallosi: la moviola del Corriere dello Sport

Daniele Orsato di Schio non ha tenuto una condotta di gara limpida. Sebbene il voto del Corriere dello Sport sia sufficiente il direttore di gara si è messo in luce per diverse sbavature nel match tra Sampdoria e Inter.

DISOMOGENEO«Leggera, ma non si può dire inventata (la mano sulla faccia c’è) la punizione dello 0-1: manata in faccia di Colley su Lautaro che ci mette del suo per finire a terra. Con questo metro, allora, è molto più falloso il contatto fra Calhanoglu e Damsgaard sull’1-2 di Lautaro. Il colpo non è sulla spalla ma sulla schiena, è anche molto duro. Di sicuro non è da VAR, però Orsato è lì non è difficile fischiare».

MALIZIOSO«Manca un giallo per Candreva e anche qui Orsato è vicino: Candreva ha il pallone in mano, parla con uno dei preparatori di Inzaghi e gli lancia (debolmente) il pallone sulla faccia. Per il rosso manca la violenza, ma per il giallo?».

NO RIGORI«Skriniar tocca il pallone che finisce sul braccio destro di Adrien Silva: ribattuta ravvicinata e movimento congruo rispetto alla dinamica. Dumfries trattiene Candreva, poi lo molla e solo dopo il blucerchiato cade. In entrambi i casi no rigore».