Sampdoria, l’analisi sulla panchina blucerchiata. Chi può stupire Ranieri

© foto Db Genova 28/06/2020 - campionato di calcio serie A / Sampdoria-Bologna / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Claudio Ranieri

La formazione titolare della Sampdoria sembrerebbe già fatta, ma attenzione a quei giocatori che partono dietro nelle gerarchie

L’undici della Sampdoria dovrebbe essere già scelto. Nelle idee di Claudio Ranieri, il modulo iniziale sarà il 4-4-2, che a partita in corso potrebbe trasformarsi anche in un 4-2-3-1. In porta, dietro al titolare Audero, c’è Letica, che giocherà le partite di Coppa Italia e crescerà, in questa stagione, alle spalle dell’italo-indonesiano.

LEGGI ANCHE – Keita Sampdoria, il sostegno della comunità africana: «Tifiamo per lui»

La difesa titolare vede Bereszynski, Colley, Yoshida e Augello. Date le prime uscite, difficilmente verrà toccato qualcosa in termini di titolarità, questi quattro giocatori dovrebbero avere il posto garantito, ma attenzione alla sorpresa Alex Ferrari. Il difensore ex Bologna, infatti, ha superato la rottura del legamento crociato ed è pronto a insidiare i centrali ma, soprattutto, il terzino polacco. Più indietro, ma comunque da tenere d’occhio, Kaique Rocha. Nella linea a quattro di centrocampo Candreva ha il posto garantito, mentre al centro Adrien Silva sarà il titolare, con Ekdal, Thorsby e Verre ad alternarsi. A sinistra la vera sorpresa sarà Damsgaard, che ha tutte le intenzioni di prendersi il posto da titolare a discapito di Jankto. Difficile che possano superare questa concorrenza, invece, Askildsen e Leris. L’attacco non si tocca, Quagliarella e Keita Balde i titolari, con Ramirez e Gabbiadini pronti a subentrare. Fuori dai progetti, invece, La Gumina.