Sampdoria-Lecce, le pagelle: incubo Quaglia, Ramirez illumina

ramirez squalificati
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Lecce, le pagelle: disastro difensivo e attacco sterile, Ramirez-gol

SAMPDORIA-LECCE: GLI HIGHLIGHTS
SAMPDORIA-LECCE: TOP E FLOP

Audero – Incolpevole sul gol realizzato dal Lecce nella prima frazione di gioco, cerca sempre di farsi trovare pronto quando chiamato in causa.

Depaoli 5,5 – Primo tempo incolore per il terzino che in fase difensiva fa parecchia fatica e quando si tratta ci costruire azioni d’attacco non è sempre preciso nel servire i compagni. Nel secondo tempo, complice la stanchezza, sbaglia diversi cross.

Ferrari  5,5 – Rischia ingiustamente l’espulsione nel primo tempo, viene salvato dall’intervento del VAR. Risulta comunque parecchio insicuro negli interventi.

Colley 5 – Ennesima partita di luci e ombre per il centrale del Gambia. Alterna momenti dove sempre sicuro dei suoi mezzi, ad altri dove sembra girare a vuoto.

Murru 5,5 – Non manca di lucidità per quanto riguarda gli interventi difensivi, totalmente assente in costruzione dell’azione.

Barreto 5 – Torna in campo dopo mesi di inattività e risulta per distacco il peggiore in campo. Lento e impacciato viene sostituito all’intervallo (dall’1′ s.t. Ramirez 6 – Entra e riesce a salvare la Sampdoria con il suo gol).

Ekdal 6,5 – Solita partita di sacrificio e lotta a centrocampo. Viene lasciato sempre colpevolmente da solo. Lui cerca di far salire la squadra, ma senza riuscirci.

Bertolacci – Un primo tempo di sacrificio per il centrocampista che viene schierato prima in funzione di trequartista e poi, con l’ingresso di Ramirez, arretrato in mediana. Regge fino al ventesimo del secondo tempo, calando però vistosamente a causa della mancanza di minutaggio nelle gambe (dal 20′ s.t. Leris 5,5 – Tocca un pallone in tutto il secondo tempo, non pervenuto).

Vieira 6,5 – Il ragazzo è sicuramente il migliore in campo assieme ad Ekdal, sia nella prima che nella seconda frazione di gioco. Ha voglia, cattiveria, prova ad andare in rete. Troppo solo e poco supportato.

Quagliarella 4 – Un primo tempo dove si conta un’unica occasione, nemmeno limpida, da gol. Scompare per il resto della partita.

Bonazzoli 5,5 – Nel primo tempo è sicuramente il giocatore che mette maggiormente in difficoltà la difesa del Lecce. Troppo solo e poco aiutato dai compagni di reparto, predica nel deserto (dal 20′ s.t. Rigoni 6 – Mette il pallone sul piede di Ramirez, propiziando  il gol )