Sampdoria-Milan tra presente e passato: le carriere contano?

Sampdoria Silvestre
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Milan è alle porte e sono tanti gli intrecci tra i giocatori chiamati in causa: Silvestre, Caprari e Alvarez sentono maggiormente questa sfida

La Sampdoria è composta da molti giocatori che in passato hanno militato nell’Inter, conferendo così alla partita di domenica contro il Milan un’atmosfera da derby. A supporto di questo particolare intreccio c’è anche la presenza, tra le file rossonere, di giocatori che hanno militato con la maglia del Genoa e ritroveranno la Sampdoria nuovamente da avversari. Una situazione ibrida è quella relativa a Storari e Romagnoli, blucerchiati in un recente passato che, ora, si trovano dall’altra parte della barricata. Nelle file doriane troviamo Silvestre e Caprari probabili titolari, mentre Dodô e Alvarez vivranno con emozione da tribuna e panchina la sfida. Nel Milan, invece, solamente Suso tornerà a calcare il prato del “Ferraris”, poiché Antonelli è attualmente indisponibile per infortunio.

Tornando a Romagnoli e Storari, per il difensore si prospetta un inizio dal primo minuto, invece il portiere assisterà alla gara da bordocampo. Per alcuni di loro il passato porterà in dote una pesante eredità: il difensore centrale ex Sampdoria deve molto alla sua squadra d’origine dove è esploso definitivamente, Suso con i tifosi blucerchiati ha avuto un recente passato fatto di esultanze sbagliate e Marassi non dimentica. Per Silvestre sarà una partita come tante altre, un giocatore di esperienza come lui non sentirà nessun peso diverso da questa gara. E Caprari? La sua fulminea appartenenza all’Inter non dovrebbe significare molto, ma fare gol al Milan sarebbe sicuramente una grande soddisfazione.