Sampdoria-Napoli, le pagelle: Quagliarella super, difesa da registrare

quagliarella sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Napoli 2-4, le pagelle: Quagliarella eterno, Tonelli il più solido in difesa

Audero 5 – Non riesce a fare il miracolo sui gol subiti, ma di parate decisive se ne ricorda solo una. Dovrà spiegare ai compagni l’uscita di testa al 97′ che causa il quarto gol del Napoli, seppur ininfluente ai fini del risultato.

Thorsby 5,5 – Che il norvegese non possa fare il terzino, ormai appare chiaro. Argina con difficoltà tutte le discese, sul primo e sul terzo gol del Napoli avrebbe potuto fare decisamente meglio.

Tonelli 6 – Chiusure decise e indicazioni ai compagni, dietro si fa sentire. Sembra essersi ricalato in fretta nell’ambiente Samp. Tra i difensori, è di certo quello più in partita.

Colley 5 – Colpevole sul primo gol di Milik, il gambiano non è certo in una delle sue serate migliori. Poca attenzione e lucidità.

Augello 6 – Avrebbe potuto fare meglio in fase difensiva, ma in avanti spinge e crossa bene per gli attaccanti.

Ramirez 7 – Ripartenze-lampo, giochi di prestigio con i piedi e un gol in rovesciata (quello del 2-2) annullato per un tocco di mano di Gabbiadini. Senza contare il palo clamoroso colpito (dal 23′ s.t. Maroni 5,5 – I mezzi tecnici sono buoni, ma la troppa foga lo fa risultare impreciso)

Linetty 5,5 – Corre per tre e prova ad impostare, ma sente il peso degli avversari e risulta ingabbiato. Si perde Elmas sul 2-0 in maniera troppo ingenua.

Ekdal 5,5 – Partita di sostanza, non delle più brillanti, ma è anche vero che ultimamente la continuità non è di casa. Sul 3-2 del Napoli un po’ di indecisione.

Jankto 6 – Grandi falcate in ripartenza e passaggi intelligenti per i compagni garantiscono la sufficienza al cieco, che ripaga a dovere la fiducia di Ranieri (dal 35′ s.t. Vieira 5,5)

Gabbiadini 6,5 – Pecca un po’ in lucidità sotto porta per il buon lavoro in fase difensiva, ma si fa trovare pronto quando Quagliarella, dolorante a terra, gli cede il ruolo di rigorista.

Quagliarella 8 – Festeggia il suo trentasettesimo compleanno nel migliore dei modi, sfoderando un eurogol che spacca in due la partita e regala alla Samp la possibilità di provarci fino all’ultimo. Bravo anche a guadagnarsi il rigore che vale il momentaneo 2-2. Eterno (dal 35′ s.t. Bonazzoli s.v.)