Connettiti con noi

News

Ranieri sostiene i cinque cambi. Ma non è primo in Serie A: l’analisi

Pubblicato

su

Claudio Ranieri è un convinto sostenitore dei cinque cambi. Il tecnico della Sampdoria non è però quello che ha cambiato di più in Serie A

Il bilancio della Serie A dopo 35 partite parla chiaro: Claudio Ranieri non è primo in classifica per cambi effettuati in questa stagione. Il tecnico della Sampdoria ci va vicino, piazzandosi alle spalle di due re indiscussi in fatto di sostituzioni: Vincenzo Italiano e Roberto De Zerbi, rispettivamente 167 per lo Spezia (media di 4.8 a partita) e 165 per il Sassuolo (media del 4.7).

Ranieri ne ha effettuati 142 con una media di quattro a partita. Il tecnico della Sampdoria ha capitalizzato bene le sue occasioni dato che un quinto delle reti segnate fino a oggi (nove su quarantasei) sono arrivate da calciatori partiti in panchina. Migliore rapporto gol sostitutizioni lo ha Gian Piero Gasperini con l’Atalanata (15 reti), Rino Gattuso e Andrea Pirlo (12 gol).

Advertisement