Connettiti con noi

Focus

Sampdoria Roma: top e flop del match VOTI

Francesca Faralli

Pubblicato

su

sampdoria

Sampdoria Roma, i top e i flop del match della 34a giornata del campionato di Serie A: Audero un muro, Adrien Silva stupisce

La Sampdoria va oltre le sue più rosee aspettative contro la Roma e conquista la vittoria in occasione della 34a giornata del campionato di Serie AI top e i flop del match.

LEGGI ANCHE – Sampdoria-Roma: gli highlights del match


Sampdoria-Roma: i top del match

Audero 7,5 – Il classe ’97 offre la solita prestazione sicura. Nella prima frazione ha come miglior alleato Tonelli, che salva due volte su Mayoral. Nella ripresa si prende la scena con il rigore parato al 70′ su Dzeko e dimostra ancora una volta di essere il leader di questa squadra. In una parola è la sicurezza per Claudio Ranieri.

Silva 7 – Comincia la sua partita con un errore che rischia di costare caro, ma per sua fortuna Tonelli si immola su Mayoral. In apertura il portoghese non riesce a dettare i tempi di gioco e perde troppi palloni, soffrendo il pressing della Roma, poi arriva il gol, il primo con la maglia della Sampdoria. Nel secondo tempo, forse galvanizzato dalla rete, sale in cattedra ed è il metronomo della manovra blucerchiata. Fondamentale nella gestione dei blucerchiati. Al 70′ sgraziato, allarga troppo il braccio e regala il rigore a Dzeko. Audero salva e la sua prova non viene macchiata.

Tonelli 7 – Grande intervento in scivolata sulla conclusione dentro l’area di Mayoral al 2′. Dieci minuti dopo si ripete e respinge di testa il tiro a botta sicura del 21 della Roma. La sua prova prosegue sulla falsariga dell’inizio, molto preciso e grintoso su ogni iniziativa dei giallorossi. Libera l’area come può, magari in maniera non stilisticamente perfetta, ma efficace.


Sampdoria-Roma: il flop del match

Gabbiadini 5,5 – L’attaccante blucerchiato fatica ad entrare nella partita e non impensierisce mai i difensori della Roma. Lotta su ogni pallone ma fatica ad incidere. Chiaramente essere l’unico centravanti in mezzo a cinque giocatori dei giallorossi non è facile ed è un’attenuante legittima per lui.

Advertisement