Giampaolo: «Spal squadra solida. Ecco come stanno Caprari e Saponara»

Giampaolo Sampdoria
© foto Mg Genova 12/08/2018 - Coppa Italia / Sampdoria-Viterbese / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Marco Giampaolo

Sampdoria-Spal, Giampaolo presenta le difficoltà del match in programma lunedì 1 ottobre tra le mura del “Ferraris”

SAMPDORIA-SPAL IN STREAMING

La Spal è l’ultimo avversario del tour de force che ha visto la Sampdoria impegnata contro Napoli, Fiorentina, Inter, Cagliari. Il tecnico doriano Marco Giampaolo in conferenza stampa presenta i temi legati alla sfida: «Incontriamo una squadra che ci precede in classifica, parlare di graduatorie conta poco o niente ad oggi. La Spal è avanti di un punto, viene da due sconfitte ma ha un organico allestito in maniera intelligente. La partita sarà difficile come tutte. Loro sono una squadra solida, fisica, e hanno giocatori come Paloschi e Antenucci. Non bisogna pensare di affrontare la squadra in base al nome – spiega Giampaolo – dieci anni fa i pronostici erano quasi scontati, ma oggi non è più così. Lo dimostra ogni domenica il nostro campionato. Bisogna schiumare sangue. Migliorati in difesa? Ad oggi è difficile fare un’analisi del rendimento, bisogna aspettare e verificare i numeri della squadra nel medio periodo. È tutto prematuro. Posso darvi le mie sensazioni che sono positive sul gruppo, sulla loro disponibilità. Ad oggi abbiamo dimostrato di essere più solidi, forse. Domani però c’è un’altra partita. Ci vuole sempre equilibrio: cambiano i calciatori, cambiano gli uomini, agli allenatori possono venire idee nuove».

«Il ciclo lo sto rivalutando, non c’è tempo per pensare alla partita che hai disputato perché devi pensare a quella successiva. Se hai un organico competitivo, giocare ogni tre giorni non è un problema; è un’esperienza che la squadra ha gestito bene nelle risorse mentali e fisiche. Fino ad oggi lo abbiamo affrontato in maniera brillante: giochiamo questa, la prossima e poi tiriamo le somme. Non ci sono aspetti negativi in questo ciclo, bisogna pensare che i ragazzi dopo alcune partite sono rimasti in ritiro. Hanno dormito in albergo, non sono tornati a casa. Abbiamo curato l’alimentazione. La mia sensazione è che la squadra stia bene. Domani arriva un’ulteriore prova. Non è solo il dispendio fisico, ma soprattutto mentale. Se la squadra gioca e si diverte, fa meno fatica. Se la squadra non si diverte, fa molta più fatica. Ci vuole entusiasmo. Caprari si è allenato, è convocato e disponibile. Saponara sta procedendo bene in quello che è il suo iter riabilitativo, lavora molto bene in campo con il dottor Borino. Il nostro staff medico sta facendo il possibile per ridarcelo il prima possibile», ha concluso Giampaolo.


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!

Articolo precedente
Semplici SampdoriaSemplici mette le mani avanti: «Ecco che Samp troveremo»
Prossimo articolo
andersenTutti pazzi per Andersen: la Premier al Ferraris per Sampdoria-Spal