Sampdoria-Spal, Pradé sicuro: «Il 2017 ci ha dato identità»

pradè sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Spal, Pradé tira le somme: «Questo 2017 ci ha dato identità, siamo una squadra forte. Mercato? Sarà difficile integrare la rosa»

La Sampdoria batte la Spal grazie ad una doppietta di Fabio Quagliarella e archivia il 2017 con il sorriso, ritrovando una vittoria che mancava da più di un mese e salendo a quota 30 punti. Daniele Pradé in mixed zone traccia un bilancio dell’anno che si è chiuso con questa vittoria: «Intanto voglio fare gli auguri a tutti i tifosi della Samp, vogliamo farli felici e speriamo di continuare così. Chiudiamo il 2017 ed è tempo di bilanci: è stato un anno importante, abbiamo un allenatore preparato e un gruppo di ragazzi bravi, che non puoi mai riprendere dal punto di vista del lavoro. E’ un 2017 che ci ha dato identità, noi siamo una squadra temibile, che va a giocare su qualsiasi campo e che non può che crescere».

«Come ha detto anche Giampaolo, è addirittura difficile capire come migliorare questa squadra, perché ogni giocatore ti dà il 100% e cerca di migliorarsi costantemente. L’identità che abbiamo darà i propri risultati. Mercato? Abbiamo sempre ribadito che non partirà nessun big: sotto il profilo delle entrate non è facile anche perché il nostro allenatore lavora fin dalla preparazione estiva e integrare non è facile. Chiuso il ciclo negativo? Diciamo che l’unica partita che abbiamo sbagliato è quella di Bologna, le altre non meritavamo di perderle, mentre quella di Napoli ha dimostrato che siamo una grande squadra». Inevitabile, per concludere, un plauso a Quagliarella: «Un professionista serio: aveva un qualcosa che lo opprimeva e non lo faceva essere sereno al 100%. Dodici gol, cinque assist: siamo veramente contenti di Fabio, è un ragazzo che dà molto anche all’interno dello spogliatoio. Voglio però elogiare il gruppo: è un insieme di ragazzi che lavora bene ed è questo che poi fa la differenza».