Sampdoria, tegola indicatore di liquidità: unica via le cessioni

Iscriviti
© foto As Roma 18/01/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Sampdoria / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Carlo Osti

L’unica maniera per riequilibrare l’indicatore di liquidità è procedere con qualche cessione: dopo Torregrossa difficili altre operazioni di mercato

Il calciomercato, non solo della Sampdoria ma di quasi tutte le società di Serie A, è fortemente condizionato dall’indicatore di liquidità. Dopo l’operazione per Ernesto Torregrossa, che rientra nel tetto dei 2.5 milioni di euro, il club doriano vede assottigliarsi le possibilità di acquisto di altre pedine per lo scacchiere di Claudio Ranieri.

L’unica via per riequilbrare l’indicatore di liquidità, come riporta il Secolo XIX, è procedere con qualche cessione. Difficile infatti che la Sampdoria riesca a chiudere altre operazioni in prestito come quella per l’attaccante, a cifre che non sfondino il tetto imposto di 2.5 milioni di euro. Un giocatore le cui quotazioni di mercato si stanno alzando, soprattutto in Bundesliga, è Jakub Jankto: la Sampdoria sarebbe comunque riluttante a farlo partire nel mercato di gennaio.