Connettiti con noi

Hanno Detto

D’Aversa: «Merito al Torino. Coppa Italia e Spezia? Usciamo dalla zona pericolante»

Pubblicato

su

Roberto D’Aversa, allenatore della Sampdoria, ha parlato al termine del match perso contro il Torino: le sue dichiarazioni

Roberto D’Aversa, allenatore della Sampdoria, ha parlato al termine del match perso contro il Torino. Le sue dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

SCONFITTA – «Per cercare di portare a casa un risultato positivo bisogna andare in campo con la determinazione giusta. All’inizio del primo e secondo tempo abbiamo fatto bene, loro sono stati più bravi a sfruttare le occasioni. Le palle più clamorose che mi ricordo sono quella di Thorsby e Quagliarella. Merito al Torino».

RAMMARICO «Credo che entrambe le nostre occasioni e i loro due reti, che sono nate da nostre concessioni, sono da analizzare. È inutile però stare a recriminare su quello che è stato. Bisogna lavorare per uscire dalla zona pericolante. Non siamo stati bravi a sfruttare le tre partite che avevamo da giocare in casa».

THORSBY – «Abbiamo dovuto modificare alcune cose. Il rammarico è che il gol subito nasce da un rinvio nostro. Thorsby è un generoso, ha fatto una buona gara. Deve migliorare qualche aspetto in fase difensiva. Probabilmente sul gol subito di Singo ha influito il suo infortunio».

RINCON – «È pronto a livello fisico, gli manca un po’ il ritmo gara. È ben allenato come lo sono i ragazzi di Juric. Il rammarico è di non poter usare Ekdal, non poter usare Quagliarella se non per 20 minuti. Quando sei in inferiorità numerica tutto influisce sul risultato finale».

PROSSIME PARTITE – «Domani dobbiamo fare delle valutazioni, anche Ferrari non stava bene. Dobbiamo cercare undici giocatori per la Coppa Italia. Poi bisogna pensare bene al derby contro lo Spezia che è fondamentale per il nostro cammino in campionato».