Connettiti con noi

Gli Ex

Sampdoria, Ulivieri: «Chiorri era il migliore. Mancini invece…»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Renzo Ulivieri, ex allenatore della Sampdoria, ha raccontato la sua carriera e l’esperienza sulla panchina blucerchiata

Renzo Ulivieri, nel giorno del suo 80° compleanno, ha raccontato la sua carriera. L’ex allenatore dalla Sampdoria ha ricordato, ai microfoni di fattoquotidiano.it, la sua esperienza sulla panchina blucerchiata.

CHIORRI – «Come talento forse il miglior giocatore che ho allenato. Ho avuto tanti attaccanti forti, ma lui era superiore nella genialità di certi colpi. Oltre a tecnica e classe incredibili, aveva ottime doti fisiche. Nella corsa arriva insieme a Luca Pellegrini, a Mancini, a quelli là. Avevo inoltre una grande simpatia per lui, gli piaceva molto vivere e spesso la cosa non va d’accordo con il calcio. Ma se arrivava al campo riposato, andava fortissimo».

MANCINI – «Un ragazzo con una personalità molto forte. Io volevo fargli fare la prima punta, lo vedevo un Boninsegna migliore ancora di Boninsegna, perché aveva più tecnica. Mancini aveva anche ottime capacità fisiche e uno stacco da fermo con cui sapeva rubare il tempo ai difensori. Lui invece voleva allontanarsi dalla porta perché gli piaceva di più. Nel gioco ha sempre cercato il divertimento. Secondo me da prima punta, ruolo che talvolta ha ricoperto nel finale di carriera, avrebbe raggiunto maggiori risultati in Nazionale».