Sampdoria Under 16: mentalità giusta per intraprendere un lungo percorso

Sampdoria Juventus
© foto juventusnews24.com

La Sampdoria Under 16 incassa una pesante sconfitta contro la Juventus, ma il progetto di crescita è ambizioso

(di Marco Baridon) – La Sampdoria Under 16 ha rimediato un pesante ko questo pomeriggio tra le mura amiche dell’“Ale&Ricky” di Vinovo contro la Juventus di Bonatti. 4-0 il risultato finale, che sottolinea un percorso ancora in evoluzione per la squadra blucerchiata, con alcuni aspetti positivi a far sorridere Ambrosi. Primo fra tutti, la grande reazione dopo il gol. Dopo una manciata di secondi, Hasa ha messo la freccia per i bianconeri, sbloccando il match in maniera rapidissima. Il Doria non ha risentito psicologicamente il colpo, tornando subito ad esprimere il proprio calcio alla ricerca dell’immediato pareggio.

Un gioco palla a terra espresso dai calciatori in campo. Pochi palloni allontanati, una manovra ragionata e fraseggi palla a terra. La Sampdoria ha dato vita a molte ripartenze pericolose, con il lavoro degli interni di centrocampo e degli esterni in avanti ad agevolare alcune sortite degne di nota lungo le corsie laterali. Resta un grande rammarico, che avrebbe potuto cambiare l’epilogo della partita. Un giro d’orologio dopo il vantaggio di Hasa, Porcu ha battezzato la traversa con un mancino potente. Un’occasione che il tecnico Ambrosi ha prontamente evidenziato: «È un rammarico perché le partite si vincono anche con gli episodi».

L’allenatore dell’Under 16, poi, si è soffermato anche sul cammino intrapreso con la sua Samp, riconoscendo il giusto tempo da dare ad un’avventura appena cominciata: «Dobbiamo ripartire con la mentalità giusta. Il nostro è un percorso lungo, i ragazzi vengono da campionati difficili. È un percorso diverso da squadre come Juventus, Sassuolo, Inter. Dobbiamo migliorare sull’aspetto tecnico-tattico, ci vuole tempo ma ci arriveremo».

Nessun allarmismo, dunque, e nessun desiderio di accelerare le tappe. L’idea di Ambrosi, infatti, si sposa con una filosofia volta ad esaltare le singolarità di ogni giocatore. Un percorso di crescita ben preciso, che con il tempo e con il lavoro potrà arricchire di nuovi spunti positivi una squadra destinata ad un’importante affermazione.