Sassuolo-Sampdoria, Giampaolo: «Sterili e offensivamente nulli»

giampaolo sampdoria
© foto Valentina Martini

Sassuolo-Sampdoria, Giampaolo al termine del match commenta la sconfitta che sancisce la fine del sogno Europa League

La Sampdoria viene nuovamente sconfitta in trasferta da un Sassuolo con più voglia, forza e determinazione che, grazie a questi tre punti, raggiunge la quota salvezza. Un solo gol, firmato da Politano, pochissime azioni offensive da parte della squadra blucerchiata falcidiata dagli infortuni. Giampaolo, intervenuto ai microfoni di SkySport, commenta la partita disputata al “Mapei”: «In questo periodo le motivazioni e le risorse mentali fanno la differenza, non abbiamo avuto pericolosità offensiva, uno sterile possesso palla, eravamo a mezzo servizio un unico giocatore che stava bene, Kownacki. Complessivamente abbiamo tenuto il campo ma non siamo mai stati pericolosi. Abbiamo cullato un sogno, oggi avremmo dovuto vincere e probabilmente  siamo arrivati a questa partita nella maniera peggiore con una evidente carenza offensiva».

«Ci siamo tolti delle soddisfazioni in questo campionato, ma alla fine probabilmente ci meritiamo quello che abbiamo ottenuto. Questa sconfitta esterna si aggiunge alle altre già maturate, non siamo stati determinati contro le squadre “piccole” ed è qualcosa su cui dobbiamo fare una riflessione. Abbiamo tolto tre punti alla Juve, quattro alla Roma e sei all’Atalanta, poi ne abbiamo regalati sei al Sassuolo. Un futuro al Napoli? L’unico presidente che mi ha chiamato è Massimo Ferrero, l’unica telefonata che ho ricevuto da Napoli è per ricevere un premio».