Sau sincero: «Samp inarrivabile, non me l’aspettavo»

Sau Sampdoria
© foto Samp TV

Il nuovo acquisto della Sampdoria si presenta: «Voglio dimostrare il mio valore, sono motivato e contento di essere qui»

Le note di Musica degli Fly Project per accompagnare l’arrivo di Marco Sau alla Sampdoria. L’attaccante ha lasciato la Sardegna e il Cagliari dopo sette anni, decidendo di intraprendere una nuova avventura nella sua carriera sportiva: «La trattativa è nata in due giorni, appena è uscita la notizia ci ho messo davvero poco a decidere. Sto ancora cercando di metabolizzare il mio addio, ma sono davvero felice di essere qui. Ringrazio il presidente Ferrero e tutta la società per avermi voluto, spero di ripagare la fiducia. C’è grande concorrenza, lo sapevo, ma cerco di mettere in difficoltà Giampaolo e dare il mio contributo al gruppo. Il mister l’ho conosciuto proprio a Cagliari, ero al bivio tra Primavera e prima squadra. Grazie a lui è iniziata la mia carriera. Voglio dimostrare il mio valore, sono motivato e contento. Murru? Abbiamo un bellissimo rapporto, mi fa piacere ritrovarlo. Mi aiuterà a inserirmi. Ritrovo anche Ekdal, un bravissimo ragazzo e ottimo giocatore. Se ripenso al gol che ho fatto al “Ferraris” contro la Juve Stabia – conclude Sau ai microfoni di Samp TV -, dico che non avrei mai immaginato di venire qui. Vedevo la Sampdoria come un club inarrivabile».

Articolo precedente
kownacki sampdoriaKownacki tra Samp e Fortuna: «Sono un bravo ragazzo»
Prossimo articolo
Verso Samp-Frosinone: il punto sugli infortunati