Schick blocca gli acquisti in entrata?

Schick Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La situazione Schick può essere di ostacolo al prosieguo del mercato della Sampdoria? Non un problema economico, più che altro numerico

Un aspetto che nella questione Schick non è ancora stato messo in luce è quello relativo alla possibile messa in stand-by di tutte le operazioni relative al rafforzamento dell’organico offensivo blucerchiato, almeno fino a che non sia chiaro in modo vada a concludersi la spinosa situazione. Sia chiaro, non è un problema economico. La Sampdoria può benissimo fare mercato a prescindere che l’accordo con la Juventus per Schick vada in porto o meno (alle stesse cifre o diverse). Qui il problema potrebbe essere di natura numerica: adesso Giampaolo ha a disposizione Caprari, Quagliarella, Kownacki e Baldè, i primi tre sicuri di far parte della composizione della prima squadra per la prossima stagione. Per quanto riguarda Baldè, giocatore che ha saputo mettersi in luce con la Primavera e che ha le potenzialità a stretto giro di poter diventare parte integrante di una squadra di Serie A, Giampaolo lo sta osservando con attenzione per capirne le prospettive future. Sul mercato la Sampdoria sta cercando di arrivare a Luan del Gremio o a Vietto dell’Atletico, sogno non così tanto proibito, oltre a sondare altre piste per dare al tecnico il quarto attaccante di ruolo per affrontare la prossima stagione. Proprio qui potrebbe sorgere un problema, qualora Schick dovesse far ritorno alla Sampdoria per restare. A quel punto ci sarebbe una sorta di “sovraffollamento” con la possibilità di aver acquistato uno tra Luan e Vietto, con i tre attaccanti sopracitati più Baldè e il rientrate Schick. L’abbondanza non dispiace mai, ma nell’ottica di una programmazione questa situazione di stand-by in attesa di nuove visite mediche (o di convincere la Sampdoria a effettuare uno sconto sui 30,5 milioni) non è sicuramente positiva per una società seria come quella di Corte Lambruschini, forte di un accordo già siglato con il club bianconero. A questo punto non resta che attendere gli esiti di queste nuove visite allo Juventus Medical Center per capire se effettivamente ci sia una questione di natura fisica (ma non si spiegherebbe come un problema al cuore impedisca alla Juventus di acquistare il giocatore ma non impedisca di chiederlo in prestito) che osta al deposito dei contratti oppure le ragioni bianconere siano altre, sperando che il mercato in entrata blucerchiato non subisca di conseguenza rallentamenti eccessivi.

Articolo precedente
Schick SampdoriaSchick, mistero risolto: la Sampdoria pretende il rispetto degli accordi
Prossimo articolo
Schick sampdoriaJuve, non tirare la corda: quattro squadre vogliono Schick