Connettiti con noi

Focus

Napoli Sampdoria: top e flop del match VOTI

Alessio Eremita

Pubblicato

su

petagna napoli

Napoli Sampdoria, i top e i flop del match della undicesima giornata del campionato di Serie A: da Jankto e Verre a Yoshida e Quagliarella

La Sampdoria cade tra le mura dello stadio Diego Armando Maradona contro il Napoli, nel match valido per la undicesima giornata del campionato di Serie A. I top e i flop del match del match.

LEGGI ANCHE – Napoli-Sampdoria: sintesi, moviola e highlights


Napoli Sampdoria: i top del match

Jankto 6,5 – Il centrocampista della Sampdoria si fa trovare nel posto giusto al momento giusto per sfruttare il passaggio di Verre e sbloccare il match. Ottimo primo tempo per l’esterno che sfiora anche il raddoppio. Cerca di replicare nel secondo tempo, ma tutta la Sampdoria cala mentre a crescere è il Napoli.

Thorsby 6 – Primo tempo di sostanza e intelligenza per il centrocampista blucerchiato. Penalizzato da La Penna, viene ammonito per un fallo in cui prende in pieno il pallone e che lo costringerà a saltare la partita contro l’Hellas Verona. Nel secondo tempo si calma per non rischiare un secondo giallo. È uno dei pochi che si salva.

Verre 6 – È suo il passaggio decisivo che lancia in porta Jankto. Primo tempo di grande sacrificio per il centrocampista che tenta di non lasciare troppo solo Quagliarella.


Napoli Sampdoria: i flop del match

Augello 4,5 – Il terzino non patisce particolarmente le sortite offensive del Napoli. Nella seconda frazione gioca tutta un’altra partita e si fa costantemente anticipare da Lozano che prima di testa va in rete e poi fornisce l’assist per Petagna. Il calciatore del Napoli è un vero incubo per Augello.

Quagliarella 5 – Due occasioni nel primo tempo del match contro il Napoli, un vero peccato la rovesciata a vuoto. Scompare progressivamente nel secondo tempo. Se non torna a segnare per la Sampdoria è un problema.

Yoshida 5 – Indubbiamente l’impostazione del primo tempo della Sampdoria rende il suo lavoro più agevole. La squadra blucerchiata non rischia mai di subire gol. Nel secondo tempo la musica cambia, il giapponese cerca di tenere in piedi la difesa della Sampdoria sotto attacco continuo del Napoli ma fa una fatica incredibile. Sul gol di Petagna tutta la difesa si dimentica dell’attaccante del Napoli che è da solo in area e va a rete.

Advertisement