Serie A, disastro Sampdoria: tifoseria e squadra scorrette

sampdoria
© foto Valentina Martini

I risultati della Coppa Disciplina e della Coppa “Gaetano Scirea” della Lega Serie A: la tifoseria paga i cori di Sampdoria-Napoli, tanti cartellini per i giocatori

La tifoseria della Sampdoria è scorretta, i giocatori in campo pure. È questo quello che si evince dalle due speciali classifiche pubblicate dalla Lega Serie A nel quale non contano i risultati del campo ma da una parte i cartellini ricevuti dai giocatori e dall’altra gli euro di sanzioni comminate dal Giudice Sportivo nel corso della stagione. Due classifiche che vedono la Samp indietro rispetto alle posizioni onorevoli, e se da una parte il decimo posto nella Coppa Disciplina è in linea con la classifica finale, il sedicesimo con cui la tifoseria blucerchiata ha chiuso l’annata 2016/17 non è di certo un fiore all’occhiello. La colpa, presto detto, è per i fatti avvenuti nell’ultima giornata di campionato nel corso di Sampdoria-Napoli: i beceri cori partiti nell’impianto genovese sono costati 10000 euro alla società blucerchiata e un balzo indietro nella classifica che la settimana dopo aveva già trovato la redenzione con lo spettacolo offerto al Ferraris nella gara della Primavera blucerchiata contro l’Empoli. Peggio della Samp in questo senso solo le tifoserie di Genoa, Napoli, Inter, Roma e Cagliari, che hanno fatto spendere alle società più del doppio rispetto al Doria. Il premio Fair Play se l’è aggiudicato il Sassuolo con 0€ di multe comminate, mentre il premio disciplina è andato al Chievo Verona con una media di poco più di 2 cartellini a partita.

Articolo precedente
torreira sampdoria giampaoloGiampaolo e il centrocampo: non più scommessa ma fondamenta della nuova Sampdoria
Prossimo articolo
Torreira in dubbio, la Sampdoria si tutela: doppia ipotesi per il centrocampo