Serie A, Galliani contro la media company: «Progetto assurdo»

Felicioli
© foto www.imagephotoagency.it

Adriano Galliani si è scagliato contro il progetto per l’ingresso dei fondi di private equity nella nuova media company della Serie A

LEGGI ANCHE – Diritti tv Serie A: sì alla media company con fondi privati

L’amministratore delegato del Monza Adriano Galliani si è scagliato contro il nuovo progetto della Serie A sui fondi privati. In un’intervista a Milano Finanza.

«I club stanno vendendo ai fondi un bene futuro di cui non possiedono l’intera proprietà. Sui diritti televisivi dei campionati a partire dal 2021/2022 stanno decidendo i partecipanti alla stagione 2020/2021, tre dei quali verranno sostituiti l’anno prossimo da tre neopromosse. Nella forma attuale il progetto è assurdo. Anche chi disputa il campionato 2020/2021 incasserebbe soldi dai private equity, benché la vendita riguardi i diritti solo a partire dalla stagione 2021/2022, quando tre dei club firmatari dell’accordo saranno retrocessi, mentre i tre club promossi dalla B si troveranno dinanzi al fatto compiuto. Così com’è, l’affare non può che essere bloccato», ha concluso Galliani