Serie A, le casse dei club sono vuote: vicino il default

Sampdoria Ferrero
© foto www.imagephotoagency.it

Situazione economica critica per tanti club di Serie A: zero aiuti dal governo, si rischia il default finanziario

Il Corriere della Sera ha fotografato la situazione che si sta vivendo in Serie A. Il calcio è vicino al default – spiega il quotidiano – a causa di anni di cattiva gestione. A seconda della prospettiva da cui si guarda, si è andati avanti ballando sul Titanic, spendendo e spandendo, salvando i conti grazie a plusvalenze e vendite non proprio cristalline. Ora però c’è una linea limite invalicabile, entro il 1° dicembre vanno saldati circa 300 milioni di stipendi che in serie A hanno sfondato la cifra astronomica di 1,3 miliardi l’anno.

LEGGI ANCHE – Serie A, pronto il protocollo più duro: cosa cambierà

Il Corsera prosegue spiegando che il governo per ora ha fatto finta di niente per eventuali aiuti al settore, mentre non ci sono accordi in vista per la riduzione degli stipendi. I club pagano i loro errori e la cattiva fama, ma le difficoltà odierne sono reali Nella stagione 2018-19, l’ultima senza coronavirus, negli stadi italiani entrarono 9,6 milioni di spettatori, in quella passata 6,8, in questa appena 42 mila e tutti non paganti. In più gli sponsor si sono ridotti del 40% e con le tv è in atto un braccio di ferro che probabilmente sfocerà nella creazione di una media company per i diritti tv.