Serie A, le nuove e incredibili regole: niente proteste con l’arbitro

© foto www.imagephotoagency.it

La Serie A si prepara a ripartire e studia le nuove linee guida. Niente mascotte e catering, vietato per i calciatori protestare

La Serie A ha pronte le linee guida per tornare a giocare le partite di campionato. Un documento di 36 pagine al centro del summit tra governo e vertici del pallone già fissato dal ministro Spadafora al 28 maggio e decisivo per la ripartenza del campionato. Nel documento, è trattato ogni aspetto possibile del pre, durante e post gara attraverso la lente della prevenzione e sicurezza rispetto al pericolo Covid-19, come scritto da Il Tempo.

E non sono poche le curiosità, come l’addio a mascotte e catering, fino al divieto di protesta per i calciatori nei confronti dell’arbitro. Verrà posizionato gel disinfettante in ogni parte dello stadio. Le stanze utilizzate da chi accede allo stadio dovranno essere arieggiate «3 o 4 volte al giorno per almeno dieci minuti». Gli alimenti saranno confezionati dal cuoco della squadra e si eviteranno catering esterni. Lo staff medico disporrà di mascherine, gel disinfettante e guanti monouso.