Connettiti con noi

Focus

Sampdoria, rivoluzione in attacco: chi va, chi resta, chi torna. La situazione

Pubblicato

su

La Sampdoria, archiviato il discorso salvezza, proverà a togliersi soddisfazioni nel finale di campionato, con uno sguardo al futuro: la situazione in attacco

La Sampdoria ha ormai messo una distanza importante tra se e il terzultimo posto. Il pareggio con il Milan ha permesso ai blucerchiati di allungare sul Cagliari diciottesimo. Il finale di stagione servirà agli uomini di Claudio Ranieri per scalare la classifica e per regalare qualche soddisfazione ai tifosi. La società, invece, sta già pensando al futuro, come dimostrano i numerosi rinnovi: la situazione dell’attacco.

Il primo nodo da sciogliere per Massimo Ferrero è il rinnovo di Fabio Quagliarella, con il capitano che spera di chiudere la carriera a Genova. Poi, pare ormai prossimo allo svincolo Gaston Ramirez, in scadenza di contratto a giugno e che difficilmente firmerà il prolungamento. Un altro partente dovrebbe essere Keita Balde, in prestito con diritto di riscatto dal Monaco, difficile da trattenere non tanto per il prezzo del cartellino ma per l’enorme ingaggio che percepisce il senegalese. Antonino La Gumina, ufficialmente blucerchiato dopo il pareggio a Benevento, che ha fatto scattare l’obbligo di riscatto dall’Empoli, potrebbe essere girato in prestito, così da permettere all’ex Palermo di giocare con continuità e riscattarsi dopo due stagioni ai margini della squadra. Le certezze, invece, sono, almeno ad oggi, Manolo Gabbiadini, Ernesto Torregrossa e Valerio Verre. Infine, restano ancora da valutare le situazioni di Federico Bonazzoli e Gianluca Caprari: il primo non sarà riscattato dal Torino e rientrerà in Liguria, per poi valutare un’eventuale cessione; mentre per il secondo potrebbe essere decisiva la permanenza in Serie A del Benevento, evitata la retrocessione, il riscatto dell’ex Parma dovrebbe essere più percorribile.