Serie A nel caos, Sconcerti: «Campionato falsato? Pazienza»

mario sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

Sconcerti sul caos in Serie A: «Campionato falsato? Pazienza. Giocare a porte chiuse è già un privilegio»

Il noto giornalista e opinionista sportivo Mario Sconcerti ha espresso il suo parere sul caos che sta attualmente investendo la Serie A per l’emergenza Coronavirus. Ecco le parole a sua firma sul fondo de Il Corriere della Sera: «Il campionato è falsato, nel senso esatto della parola: non sarà più quello che doveva essere. Pazienza. Dentro questa realtà diversa, vincerà comunque il migliore. Resta una buona giustizia. Non si può pretendere di avere un Paese in emergenza e un calcio che litiga per essere normale. Non tocca al calcio trovare una decisione che riguarda tutti. Tocca al governo e ai suoi medici. Giocare a porte chiuse è già un privilegio in un mondo dove Valentino Rossi resta fermo in Qatar, il Louvre scompare e da New York non si alza più un aereo per Milano».

«Nessuno può recriminare qualcosa, si chiude per malattia, per farci un favore reciproco. Non per avere un calcio di rigore in più. Spero se ne renda conto anche il presidente interista Zhang che ha dato ormai inutilmente del «grande oscuro pagliaccio» al presidente della Lega. È un’offesa non accettabile per stile e sostanza, ma soprattutto per principio. Dal Pino è un manager, è stato eletto dalle società, rappresenta anche l’Inter e anche dall’Inter è pagato. Se il presidente non lo vuole, operi come può nelle sedi legittime».