Connettiti con noi

Focus

L’inizio della Sampdoria: segnali incoraggianti contro avversari difficili. L’analisi

Pubblicato

su

Partenza in salita per la Sampdoria in campionato: contro squadre di prima fascia, i ragazzi di D’Aversa rispondono presenti

Al momento della compilazione dei calendari la preoccupazione poteva essere legittimata visto il difficile inizio in campionato della Sampdoria: Milan, Sassuolo, Inter, Napoli e Juventus, intervallate dalla trasferta di Empoli alla quarta giornata. La squadra di Roberto D’Aversa, tra l’altro con molte assenze, ha invece dato risposte concrete e importanti fin dall’esordio con i rossoneri.

Contro il gruppo di Stefano Pioli, la Sampdoria, senza rinforzi dal mercato, è parsa gagliarda e determinata, cedendo soltanto su un doppio errore individuale di Tommaso Augello ed Emil Audero e non rischiando nemmeno troppo contro una squadra, il Milan, che guida la classifica e che ha vinto nettamente, ieri, con la Lazio tanto celebrata dopo la campagna trasferimenti. Alla seconda giornata i blucerchiati hanno fatto visita al Sassuolo in una situazione di emergenza offensiva e per più di un’ora hanno giocato alla pari dei neroverdi, alla fine ben contenuti. Gli emiliani sono qualitativamente molto bravi e chi ha visto la partita contro la Roma non può che attribuire un valore doppio allo 0-0 strappato meritatamente dai genovesi al Mapei Stadium. Infine il 2-2 con i campioni d’Italia, contro i quali la squadra di D’Aversa ha giocato molto bene, reagendo ai colpi subiti e avendo solo pochi momenti di sbandamento. I numeri stessi, se proprio si vuole fare i pignoli, premierebbero proprio i padroni di casa. Tre partite che devono dare fiducia e che hanno lanciato segnali incoraggianti, in attesa di recuperare alcuni giocatori e di farne ambientare altri. Ora sotto con Empoli, Napoli, Juventus e Udinese, prima della nuova sosta.