Spalletti in conferenza: «Si vede la mano di Giampaolo sulla Samp»

© foto www.imagephotoagency.it

Come il suo collega Marco Giampaolo, anche Luciano Spalletti è intervenuto in conferenza stampa per introdurre alcuni dei temi relativi alle sfida che andrà in scena domani pomeriggio all’Olimpico fra Roma e Sampdoria.

 

Dopo i ringraziamenti per le testimonianze di affetto ricevute – in settimana si sono spenti entrambi i suoceri dell’allenatore di Certaldo -, il mister giallorosso ha fatto il punto sulla situazione della rosa capitolina: «Rüdiger, Nura e Mario Rui non sono disponibili, Vermaelen sarà testato oggi, va controllato. De Rossi e Perotti sono disponibili. Con i nazionali hanno lavorato i miei collaboratori e li hanno trovati bene. Oggi valuteremo bene tutte le situazioni, la squadra sa che le vittorie arrivano dalla resistenza nei momenti in cui le cose non vanno bene. Giampaolo? E’ facile avere un buon rapporto con lui perché è una persona di grandi valori, sia umani che calcistici. Plasma le sue squadre secondo la sua idea di calcio, basta vederli giocare. Anche alla Sampdoria si vede la sua mano, nonostante prima di lui ci fosse un altro grande allenatore come Montella. Per quanto riguarda i terzini, Bruno Peres e Florenzi possono convivere perché dobbiamo tenere palla noi, attaccare e stare nella metà campo avversaria. Per far ciò bisogna essere corti e accorciare il campo, dobbiamo fare passi in avanti perché le misure della squadra sono fondamentali».