Stefan Šcepovic un giovane che ha fatto strada

© foto www.imagephotoagency.it

 È cresciuto e ha fatto passi in avanti nella sua carriera da calciatore che finora è solo all’inizio. Stiamo parlando del giovane Stefan Šcepovic attaccante classe ’90 che ora gioca per il Partizan Belgrado; stasera la squadra serba affronta l’Inter di Stramaccioni in Europa League e l’allenatore dei bianconeri, Vladimir Vermezovic, ha deciso di schierare titolare l’ex punta della Samp. Infatti questo ragazzo il 21 gennaio 2010 si traferì in prestito con diritto di riscatto alla Sampdoria; conquistò subito la fiducia del mister, che allora era Luigi Delneri, il quale lo convocò per la prima volta in prima squadra per la partita in trasferta contro il Siena del 7 febbraio 2010, però non ebbe la fortuna di fare il suo esordio in serie A. Ma il suo debutto nel massimo campionato italiano era vicino, infatti il 28 febbraio venne schierato titolare nella sfida contro il Parma che la Sampdoria affrontò con molte defezioni dovute a vari infortuni e alla fine perse per una rete a zero. Ma la gioia più grande per Šcepovic arrivo l’11 aprile 2010 quando a Genova andava in scena il derby della Lanterna; il giovane marcò la sua seconda presenza in serie A subentrando al 57’ al posto di Cassano. Alla fine, per chi se lo fosse scordato, la Sampdoria vinse il 102° derby di Genova per uno a zero e Šcepovic festeggiò insieme ai compagni. Le strade tra la Samp e il giovane attaccante poi si separarono quando il Club Bruges ne acquistò il cartellino. Dall’8 giugno 2012 gioca, insieme al fratello minore, per il Partizan Belgrado con il quale si è legato con un contratto di due anni; alla prima presenza ufficiale va subito in gol nella partita di andata del secondo turno valida per i preliminari di Champions League vinta 4-1 in trasferta contro la Valletta. Stasera affronta l’Inter del suo ex compagno di squadra Cassano…buona fortuna ragazzo!

Articolo precedente
La crisi del Genoa analizzata da Onofri
Prossimo articolo
Juan Antonio: “Sbagliare è umano. Con il Palermo…”