Stipendi Serie A, si avvicina la scadenza: due proposte al vaglio

Serie A Emergenza Coronavirus Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Stipendi Serie A, due proposte al vaglio per far fronte alla mancanza di cassa per saldare gli arretrati e pagare i futuri stipendi

L’emergenza Coronavirus ha creato molta apprensione a livello economico tra i club di Serie A. Il problema principale è relativo agli stipendi. Le perdite sono state enormi (quasi 200 milioni di euro) e sembrano destinate a duplicarsi entro il 31 dicembre 2020.

Ora i club di Serie A devono far fronte ai pagamenti degli stipendi, da saldare c’è la mensilità di giugno e la deadline è al 16 novembre per gli arretrati. Per quanto riguarda le nuove retribuzioni ci sarà tempo fino al primo dicembre. Lega Serie A e Figc sono al lavoro per trovare una soluzione e, come riporta Il Corriere dello Sport, due le proposte sono sul tavolo. La prima riguarda lo slittamento delle mensilità della stagione 2020/21 previo accordo tra club e calciatori; la seconda è una pace fiscale con il Governo per retribuire solo la cifra netta degli stipendi, senza il lordo.