Strinic, il passato ritorna: prendi la tua rivincita

Sampdoria blucerchiato
© foto Valentina Martini

Strinic torna al “San Paolo” per affrontare il suo Napoli: occasione per esaltarsi e fare bene davanti alla squadra che lo ha ceduto senza rimpianti

Zapata e Strinic sono i due ex più caldi della sfida tra Napoli e Sampdoria. Se per l’attaccante potrebbe essere difficile partecipare alla partita tra le mura del “San Paolo”, il terzino mancino è quasi certo che la maglia da titolare sarà sua. Entrambi i giocatori, più di recente il colombiano, hanno patito qualche acciacco in queste ultime settimane, ma il lavoro dei preparatori blucerchiati sta riportando in condizione di fare bene due delle pedine più importanti nello scacchiere di Giampaolo. Il ritorno davanti a quello che è stato il suo pubblico, sarà per Strinic sicuramente uno stimolo: il Napoli l’ha spedito a Genova senza tanti rimpianti forte dei titolari scelti da Sarri.

Strinic ha perso la nazionale per aver fatto panchina con la squadra partenopea, l’ha riconquistata adesso che ha trovato continuità in blucerchiato e probabilmente sarà chiamato anche per l’impegno mondiale di Russia 2018, tutto questo grazie alla Sampdoria. Quale occasione migliore per dimostrare a Sarri e alla società Napoli di aver fatto una scelta sbagliata lasciandolo partire: dare tutto per la Sampdoria, che ha creduto fortemente in lui, e mettere a segno magari qualche assist sarebbe una rivincita sul passato. Rivincita che difficilmente avrà Zapata, il colombiano sta portando avanti il suo programma di recupero agonistico dopo l’infortunio e difficilmente sarà utilizzato da Giampaolo. Un giocatore non al cento per cento, che non può dare tutto, magari con la paura di un possibile infortunio più grave, non serve a nulla vista la caratura dell’avversario. Meglio preservarlo per la Spal, partita che chiuderà il girone di andata della Sampdoria.