Supermarket Chievo: quanti intrecci con la Samp

Sampdoria Vignato
© foto www.imagephotoagency.it

La retrocessione in Serie B obbliga il Chievo a cedere i pezzi pregiati. La Samp osserva Stepinski e Grubac, intanto prova a chiudere per Depaoli

L’annunciata retrocessione del Chievo in Serie B costringe il presidente Luca Campedelli a rifondare la rosa in vista della prossima stagione, senza poter evitare la fuga di talenti durante il mercato estivo. Ne ha preso atto la Sampdoria, da giorni a colloquio con il patron gialloblù per trattare Fabio Depaoli, vicinissimo al trasferimento in blucerchiato già a gennaio. Il terzino destro classe ’97 è valutato sette milioni di euro, ma per far abbassare il prezzo potrebbe essere inserito nell’operazione il prestito di Federico Bonazzoli, reduce da una discreta stagione con la maglia del Padova.

Sulla lista dei desideri della Sampdoria, però, non figura soltanto il nome di Depaoli. Il direttore sportivo Carlo Osti vorrebbe ringiovanire l’attacco doriano e starebbe pensando, come riporta il Secolo XIX, a calciatori di enorme prospettiva. Uno su tutti è il classe ’95 Mariusz Stepinski (assistito dallo stesso agente di Dawid Kownacki), ma piacciono anche i profili del classe 2001 Ibrahim Karamoko e dei classe 2000 Sergej Grubac ed Emanuel Vignato.