Connettiti con noi

News

Taglio stipendi, Braida all’attacco: «Molti giocatori sono avidi»

Redazione SampNews24

Pubblicato

su

Braida Sampdoria

Braida ha commentato la posizione dei calciatori in merito al taglio degli stipendi per fronteggiare l’emergenza Coronavirus

Ariedo Braida ha parlato della riduzione degli stipendi dei calciatori, tema caldo nelle ultime settimane: «I giocatori hanno perso una grande occasione per dimostrare la loro solidarietà. Avrebbero avuto una grande pubblicità con queste iniziative. Non hanno bisogno di uno stipendio per vivere. Di fronte al Dio denaro molti perdono la testa».

«Ognuno fa cosa vuole con lo stipendio, ma con la solidarietà avrebbero fatto un bel gesto. Un grande giocatore che ha rinunciato a tanti soldi per venire al Milan è stato Weah. Ci sono molti giocatori avidi, ma ci sono anche molti che hanno una sensibilità e che in certi momenti sanno rinunciare al denaro», ha concluso l’ex dirigente di Milan e Barcellona ai microfoni di TMW Radio.

Advertisement