Taglio stipendi calciatori, c’è l’accordo tra presidenti. Le cifre

Emergenza Coronavirus Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Stipendi calciatori, c’è l’accordo tra presidenti di Serie A: tagli dal 15 al 30%, verranno risparmiati 260 milioni di euro

Tra i temi più scottanti delle ultime ore, quello del possibile taglio degli stipendi dei calciatori. La Serie A prepara una manovra che potrebbe far risparmiare circa 260 milioni di euro, ossigeno in questo periodo di crisi anche economica per l’emergenza Coronavirus.

Secondo l’edizione odierna de Il Mattino, sul tavolo della Lega Serie A c’è già una bozza di intesa tra presidenti che punta a chiedere ai tesserati una decurtazione a fine anno del loro ingaggio tra il 15 e il 30%, a seconda dello stipendio: il taglio più alto verrà chiesto a tutti coloro che guadagnano una cifra superiore a 1,5 milioni di euro lordi. Domani è in programma una riunione tra i vari club per sottoporre la bozza di accordo all’AIC, che da parte sua sembra frenare: «Prematuro parlare di stipendi», ha spiegato il vicepresidente Calcagno.