Tardelli attacca l’AIC: «Centro di potere. Tommasi…»

Tardelli Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Marco Tardelli ha criticato duramente l’Associazione Italiana Calciatori: le dichiarazioni dell’ex calciatore

L’ex calciatore Marco Tardelli ha parlato ai microfoni del Corriere della Sera della sua candidatura alla presidenza dell’Associazione Italiana Calciatori: «Credo che l’AIC in questi anni abbia commesso parecchi errori. Ha rinunciato a fare sindacato, più impegnato a fare politica che a tutelare gli interessi di chi ha bisogno. Io non voglio governare i calciatori, voglio aiutarli».

«È diventato un centro di potere, pieno di cose che non mi piacciono, clientele e parentopoli, con una gestione opaca e poco trasparente. Prima del Coronavirus mi sono confrontato sei volte con Tommasi. Lui però voleva un candidato unico. In sostanza ci siamo parlati tanto, ma non ci siamo mai detti niente», ha concluso Tardelli.