Telethon, Osti: «Calciatori devono essere sensibilizzati»

osti sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria presente per Telethon, il ds blucerchiato in rappresentanza: «Sempre vicini a queste iniziative»

La Sampdoria non manca mai di prodigarsi in beneficenza, men che meno in occasioni particolarmente importanti come quelle per aiutare Telethon. Ad esempio l’evento benefico di giovedì scorso organizzato da BNL Gruppo BNP Paribas, che ha visto la società blucerchiata partecipare con cinque suoi rappresentanti: Quagliarella, Praet, Regini, Viviano, accompagnati dal ds Carlo Osti.
LE PAROLE DI OSTI – A margine dell’evento, il direttore sportivo doriano si è così espresso ai microfoni di SampTV: «La Sampdoria è sempre stata vicina a queste iniziative e penso che lo sarà sempre. Ritengo che ragazzi bravi e fortunati come i giocatori di calcio debbano essere sensibilizzati a certi tipi di problemi. Telethon è una fondazione importante per raccogliere fondi a favore della ricerca sulle malattie genetiche – spiega Osti in conclusione – e sappiamo quanto può essere importante a questo scopo il calcio in generale e i calciatori in particolare».