Tifosi della Samp assediano Ferrero: minacce e insulti

ferrero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Paura per Ferrero, assediato al ristorante da una cinquantina di tifosi della Sampdoria: minacce e insulti, nessun contatto fisico

Attimi di paura, ieri sera, per Massimo Ferrero. Il presidente della Sampdoria si trovava a cena presso la Trattoria Bruxaboschi, a San Desiderio, quando, intorno alle 23, è stato assediato da una cinquantina di ultras blucerchiati radunatisi davanti all’ingresso del locale.

Insulti, minacce e cori per invitarlo a cedere il club al gruppo Vialli hanno caratterizzato il blitz dei tifosi, già il secondo nel giro di pochi giorni. Il tecnico Eusebio Di Francesco e il ds Carlo Osti, anch’essi presenti al tavolo, sono usciti cercando di calmare gli animi, ma senza successo: sul posto sono intervenute cinque pattuglie della Polizia, con Ferrero barricato all’interno del ristorante.

Il Viperetta, Osti e Di Francesco sono stati poi riaccompagnati a casa a bordo di due volanti: nessun contatto fisico, solo affronti verbali e tanta paura per il numero uno blucerchiato. Un episodio grave, quello accaduto ieri sera nell’entroterra genovese, dopo che la mattina stessa era stata trovata sul cancello di Casa Samp una scritta invitante Ferrero a “guardarsi le spalle”.