Tonelli-Colley, una poltrona per due: Giampaolo deve scegliere

tonelli sampdoria
© foto Valentina Martini

La prova di Tonelli contro il Napoli pone la questione di chi sarà titolare con Andersen: Giampaolo deve scegliere fra l’ex Empoli e Colley

Alzi la mano chi, in Sampdoria-Napoli, si sarebbe aspettato una prova così convincente da parte della squadra blucerchiata, soprattutto dopo la brutta sconfitta rimediata a Udine lo scorso week-end. Il “Ferraris”, invece, si è dimostrato ancora una volta la sesta marcia di questa squadra, brava a scendere in campo con un piglio diverso rispetto al match della “Dacia Arena” e a non far respirare e ragionare i partenopei nemmeno per un minuto, giocando una gara fatta di intensità, applicazione e intelligenza tattica. Sorprendente anche la partita della difesa, guidata ieri sera dal neoacquisto Lorenzo Tonelli: per l’ex Napoli una prova davvero da incorniciare, un esordio a Marassi come non avrebbe nemmeno potuto sognarlo. Insieme a Joachim Andersen ha formato una solida cerniera difensiva che ha impedito agli attaccanti del Napoli di trovare la porta di Emil Audero, rivelandosi un innesto più che azzeccato per questa squadra.

Adesso toccherà a Marco Giampaolo scegliere cosa fare: Andersen sembra costituire l’inamovibile costante del pacchetto arretrato, sia per la maggior conoscenza degli schemi del tecnico doriano, sia per la maggior duttilità tattica – il danese può giocare indifferentemente a destra e a sinistra. Resta un posto da titolare per due giocatori, Omar Colley e appunto Tonelli. Il gambiano non si era affatto disimpegnato male a Udine, risultando uno dei migliori in campo, ma la prova dell’ex Empoli contro la squadra di Carlo Ancelotti sembra aver riscritto le gerarchie della linea difensiva. Certo che alla dirigenza potrebbe non piacere troppo vedere un acquisto da quasi 10 milioni finire in panchina, ma dopo prove come quella di ieri sera chi si sentirebbe di attaccare Giampaolo per una scelta del genere? Difficile poi pensare ad una rotazione dei centrali, dato che il tecnico blucerchiato non ha mai amato affidarsi eccessivamente al turn-over. Resta dunque, quello della convivenza Tonelli-Colley, un problema da affrontare: un dolce problema di abbondanza che, comunque sarà risolto, lascerà comunque un sorriso di soddisfazione e tranquillità sul volto di Giampaolo.

Articolo precedente
Classifica SocialSbloccarsi e vincere nel migliore dei modi
Prossimo articolo
defrel highlightsDefrel interrompe il digiuno: altra doppietta in Serie A