Connettiti con noi

News

Top 5 calciatori del 2021: sprint di Candreva. Due ex Sampdoria in classifica

Pubblicato

su

La top 5 dei calciatori della Sampdoria per il 2021: sprint di Candreva. C’è Quagliarella e due ex blucerchiati

Il 2021 della Sampdoria si divide in due parti: il girone di ritorno di Claudio Ranieri, che porta i blucerchiati a centrare il prestigioso decimo posto con 52 punti, e il girone d’andata di Roberto D’Aversa che, dopo un inizio claudicante, chiude in bellezza con 20 punti e la vittoria nel derby. Vediamo chi sono i cinque migliori calciatori dell’anno solare 2021.

Antonio Candreva scala rapidamente la classifica e si piazza sicuramente tra i cinque calciatori che meglio hanno fatto in questo anno. Quattro gol (cinque nel campionato scorso 2020/21) sotto la guida di Ranieri e altri sei grazie a D’Aversa negli ultimi mesi dell’anno. Undici gli assist totali. Candreva ha sicuramente beneficiato di un posizionamento più offensivo in campo e, spesso, dello spostamento sulla corsia mancina.

Keita Balde è il primo degli ex blucerchiati che entrano con merito nella top 5 del 2021. È anche grazie ai suoi sei gol (sette nel campionato scorso 2020/21) che la squadra di Ranieri ha raggiunto il decimo posto. La sua seconda rete blucerchiata arriva infatti nel match dell’epifania contro l’Inter, partita vinta al Ferraris per 2-1.

Fabio Quagliarella sembrerà strano vederlo nei migliori cinque dato che sotto la guida di D’Aversa ha trovato solo un gol in campionato (e uno in Coppa Italia). Essendo la Top 5 del 2021 va considerato soprattutto quanto fatto da gennaio in poi e il Capitano della Sampdoria entra con merito. Sei gol (13 in tutto nella stagione 2020/21) e un assist per il veterano blucerchiato.

Lorenzo Tonelli è il secondo ex che entra con merito in questa classifica. Il perché è presto detto: nel 2021 ha segnato un gol pesantissimo, di testa, su assist di Candreva. La rete è valsa il pareggio nel Derby della Lanterna contro il Genoa, partita disputata il 3 marzo 2021. E, a dirla tutta, il difensore è sempre stato un uomo spogliatoio e manca un po’ la sua voce nella retroguardia blucerchiata.

Manolo Gabbiadini è l’ultimo giocatore che entra a far parte del Top 5. Il discorso per lui è opposto a quello fatto per Fabio Quagliarella. Non si conta quanto fatto sotto la guida di Ranieri (solo tre gol a causa di reiterati problemi fisici) ma realizzato in questo finale di anno con ben cinque gol (e sarebbero stati sei se non fosse intervenuta la Lega a negargli la doppietta nel derby) e due assist per lui.