Connettiti con noi

Avversari

Torino Sampdoria, Juric: «Ci siamo sciolti dopo il 2-0. Continuiamo così»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Ivan Juric, allenatore del Torino, ha commentato ai microfoni di DAZN la vittoria ottenuta contro la Sampdoria

Ivan Juric, allenatore del Torino, ha commentato ai microfoni di DAZN la vittoria ottenuta contro la Sampdoria. Le sue dichiarazioni.

OBIETTIVO – «Dobbiamo avere umiltà e cercare di ripetere queste prestazioni, oggi è andata bene pur essendo stata una partita tostissima. Ora andiamo a Spezia e non dobbiamo abbassare il livello. Dobbiamo far credere alla gente che stiamo percorrendo un nuovo percorso».

SAMPDORIA«Dopo il 2-0 abbiamo fatto 20 minuti di altissimo livello creando tantissime occasioni da gol. Nel primo tempo loro ci prendevano sempre sull’1 contro 1. La partita è stata in bilico fino al 2-0. Con le idee e tatticamente è comunque andata bene».

CRESCITA«Voglio la continuità, abbiamo sprecato tanto con questa cattiveria. Aina? Ha fatto una bella partita e deve continuare così. C’è da dare fluidità. Dobbiamo trovare i sincronismi giusti. Piano piano dobbiamo includere gli altri giocatori. C’è da crescere e migliorare».

BELOTTI«Fantastico. Bene. È un attaccante forte. Se non ha fatto bene negli ultimi anni è per diverse ragioni. È un ragazzo che gli piace allenarsi e ha uno spirito pazzesco».

SPIRITO – «I ragazzi hanno voglia di cancellare il passato. È arrivata gente cattiva, bella e cattiva, tipo Pobega. Questi ragazzi ti danno qualcosa in più e lo trasmettono agli altri. Penso che questi ragazzi ci daranno una grande mano».

PROGETTO – «Penso che qui c’è in atto un cambio generazionale che non è facile da accettare. Qualcuno lo accetta bene, qualcuno di meno. E queste cose erano note per me. Sicuramente dobbiamo far innamorare il presidente di un progetto credibile e sicuramente come tifoso del Torino non si tirerà indietro. Non parlo di acquisti, ma di giovani da crescere e far maturare».

Advertisement

News

Advertisement