Torreira centrocampista totale: è il caso di ridiscutere il contratto?

torreira sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Perdere in estate Torreira per 25 milioni vorrebbe dire svendere il centrocampista: la Sampdoria deve provare a ridiscutere i termini del contratto

Lucas Torreira, ormai lo si è capito, è arrivato alla stagione della piena consacrazione: già lo scorso anno aveva sorpreso tutti gli addetti al lavori in Serie A per la precocità con la quale si era preso la regia della squadra di Giampaolo, ma quest’anno il classe ’96 è andato anche oltre, riuscendo a diventare incisivo anche in zona-gol. Anche ieri sera l’ex Pescara è riuscito a timbrare il cartellino – suo 4° centro stagionale – con un punizione furba, che ha sorpreso Sirigu grazie all’intelligente movimento dei due compagni di squadra, abili ad aprire la barriera granata e ad abbassarsi al momento giusto per far passare il pallone.

Insomma, Torreira rappresenta in toto il centrocampista moderno, totale: abile nella fase di rottura, in quella di costruzione e anche nei pressi dell’area avversaria. Sembra davvero incredibile pensare che, per le cifre del calciomercato odierno, la Sampdoria debba rassegnarsi a perdere l’uruguagio a 25 milioni, il prezzo della clausola che si attiverà a giugno, quando il costo del suo cartellino potrebbe tranquillamente aggirarsi sui 40-50 milioni. Sarebbe un grande colpo, da parte della società blucerchiata, ottenere un appuntamento per ridiscutere i termini del contratto con l’agente del giocatore, Pablo Betancour.

Alzare la clausola – e alzare naturalmente l’ingaggio del centrocampista da qui all’estate – dovrebbe essere la questione prioritaria per la Sampdoria, che in questo momento prenderebbe solo le briciole rispetto al vero valore di mercato del giocatore. Non sarà certamente facile, perché una clausola bassa significa, per l’agente e per Torreira stesso, maggiore opportunità di trasferimento in un top club. Ma i blucerchiati devono almeno provarci, senza rassegnarsi a quella che, per come vanno le cose ad oggi, sarebbe certamente la svendita di uno dei centrocampisti più forti dell’intera Serie A.