Connettiti con noi

News

Trattative chiuse per il calciomercato Samp: tutti i nomi

Pubblicato

su

Dopo l’esonero di D’Aversa e il ritorno di Giampaolo, la Sampdoria ha deciso di rivoluzionare la rosa inserendo innesti funzionali per il gioco del nuovo tecnico e piazzare i giocatori ritenuti meno utili alla causa.

I nuovi nomi della difesa: Magnani e Conti

Vista la momentanea assenza di Colley, i doriani sono intervenuti sul mercato andando a pescare un profilo già pronto come quello di Magnani. Il centrale arriva dal Verona dove non è mai riuscito a imporsi con continuità a causa di un rapporto travagliato con Tudor. Magnani cercherà di guadagnarsi il posto sin da subito nonostante l’agguerrita concorrenza nel ruolo. Dalla sua parte c’è l’esperienza e la conoscenza della Serie A che potrebbero spingerlo in alto nelle gerarche difensive di Giampaolo.

Oltre al centrale, la Samp aveva bisogno anche di un terzino in grado di far rifiatare Bereszynski e si è deciso di puntare su Conti. Il laterale non ha mai trovato spazio al Milan: la Sampdoria potrebbe essere l’occasione giusta per tornare a essere quell’esterno in grado di spingere e contenere che si è visto a Bergamo sotto la gestione di Gasperini.

Muscoli e cervello per il centrocampo doriano

Il centrocampo è stato il reparto più rinforzato: uno dei primi acquisti è stato quello di Sensi dall’Inter per portare fosforo e vitalità nel centrocampo blucerchiato. Il talento dell’ex-nerazzuro sarà fondamentale nelle trame di gioco della squadra genovese. Il posto in cabina di regia è assicurato, ma l’allenatore dovrà lavorare per il recupero del ragazzo sul piano mentale e soprattutto fisico. Nella prima Inter di Conte, Sensi è stato fondamentale e sembrava una pedina inamovibile della squadra che poi sarebbe diventata campione d’Italia. La Samp spera di recuperare le prestazioni e i goal di quel giocatore dall’indole verticale e dalla forte inclinazione agli inserimenti, come si era imposto a Reggio Emilia prima e Milano poi.

Il partner ideale per un giocatore tecnico è un calciatore in grado di garantire corsa, esperienza e muscoli e l’arrivo di Rincòn sembra calzare a pennello. Il venezuelano aveva già fatto bene sotto la luce della lanterna ma con la maglia del Genoa, tanto da guadagnarsi l’interesse della Juventus. In bianconero “el general” non ha mai brillato ed è stato ceduto ai cugini del Torino. I granata hanno deciso di investire su un profilo più giovane come quello di Ricci e così Rincòn è pronto per una nuova sfida in blucerchiato.

La Samp ha deciso anche di scommettere su Aboosah, un giovane classe 2002 pronto a combattere per un po’ di spazio in prima squadra ma che potrà essere utile anche alla primavera. 

La Samp scommette in attacco: arrivano Supryaga e Sabiri

I nuovi nomi della Samp per il reparto offensivo puntano sul talento e la gioventù. Il gioco di Giampaolo prevede un trequartista che sappia muoversi tra le linee e verticalizzare per i centravanti, così si è deciso di puntare su Sabiri. Il calciatore marocchino con cittadinanza tedesca è un fantasista classe 1996 che arriva dall’Ascoli. Certamente necessiterà di un periodo di adattamento per rendere al meglio nel salto di categoria, ma le qualità tecniche per poter fare bene ci sono tutte.

Il vero colpo arriva dall’Ucraina ed è un attaccante del 2000: Supryaga. Il giovanissimo talento ucraino si è messo in mostra in patria al Dnipro, prima, e alla Dynamo Kiev poi. La nuova punta blucerchiata possiede freddezza e istinto del goal. Una scommessa da valutare anche in ottica fantacalcio: il ragazzo sa come scardinare le difese più asserragliate, ma è in grado anche di colpire in contropiede.

La Samp domenica giocherà contro il Sassuolo a Marassi, una squadra proiettata all’attacco. I sistemi scommesse aggiornati al 2022 già tengono conto dei nuovi acquisti e guardano con interesse alla prima rete di Supryaga, viste la voglia e le qualità del giocatore.