Trequarti di incertezze: da Praet e Djuricic fino a Ilicic

© foto www.imagephotoagency.it

Il possibile addio di Bruno Fernandes, paventato stamani con l’offerta dello Sporting Lisbona apre nuovi scenari anche per la trequarti blucerchiata: Praet e Djuricic fino a Ilicic

Con la notizia che vuole Bruno Fernandes in partenza verso lo Sporting Lisbona dopo l’Europeo U21, si apre un buco nella trequarti blucerchiata. La situazione ad oggi vedeva, nelle gerarchie di mister Giampaolo, il portoghese preferito per il ruolo da titolare e dopo di lui Alvarez, un classe ’88 che ha convinto a fasi alterne. Djuricic quasi mai proposto nel suo ruolo naturale e Praet  nemmeno in considerazione dato che Giampaolo lo vede come mezz’ala e quindi difficilmente potrebbe raccogliere l’eredità lasciata da Fernandes. Con l’offerta di nove milioni di euro e la trattativa quasi a dettagli, pare di capire che si apre un nuovo rebus di formazione e diventa ancora più difficile discernere chi scenderà in campo in quella posizione. Gli scenari sono molteplici e molti legati anche al mercato in entrata. Josip Ilicic, per il quale la Sampdoria starebbe cercando di chiudere a cinque milioni, potrebbe rilevarne il ruolo in campo ma è un classe ’88 come Alvarez e questo porterebbe sicuramente Ricky a cambiare casacca. Sicuramente sarebbe un sostituto di esperienza e di talento, valore aggiunto per la Sampdoria che comunque in casa ha anche delle alternative. Restano Djuricic e Praet che in quel ruolo sono nati e se da un lato potrebbe essere il momento di vedere in ritiro entrambi provati da trequartista, la sensazione è che il voler arrivare al giocatore della Fiorentina sia per andare a “tappare” quel buco lasciato dallo spagnolo. Infine Ante Coric, il cui agente aveva esternato che la Sampdoria non era destinazione adeguata al giocatore, probabilmente con un’offerta congrua e l’assicurazione di giocare da titolare potrebbe convincersi, ma resta più arretrato rispetto alla prima ipotesi di mercato. Questa incertezza potrebbe sciogliersi solo con l’acquisto di un giocatore da presentare a Giampaolo in ritiro, che esso sia un giovane di belle speranze o un veterano di esperienza.

Articolo precedente
Sampdoria KownackiSampdoria, affrettati: Kownacki illumina l’Europeo
Prossimo articolo
linetty sampdoriaIl genovese Linetty: «Sole e buona cucina, potrei vivere per sempre qui»