Ultras Tito: «Un bel viaggio nel tempo, grazie a tutti»

Sampdoria Scudetto
© foto www.imagephotoagency.it
Ieri sera lo stadio Luigi Ferraris è stato più blucerchiato del solito: è andata in onda infatti la festa organizzata dalla tifoseria per commemorare lo scudetto vinto il 19 maggio di 25 anni fa. Stadio bardato a festa, gradinata sud gremita, il resto dello stadio fascia coi colori più belli del mondo, e su quel rettangolo verde buona parte dei protagonisti di quella storica cavalcata verso il titolo di Campioni d’Italia.

Si è respirata aria di sampdorianità come non capitava da tempo, e gli Ultras Tito tramite il loro sito hanno voluto ringraziare i presenti, con il secondo comunicato: Stamattina é stata dura rimettere in sequenza i pensieri belli che hanno affollato le nostre teste ,i nostri occhi,  i nostri cuori nella serata di ieri. A dire il vero non sappiamo se ci siamo riusciti, forse meglio dar loro  spazio così come vengono.

Il sorriso della gente, i vecchi cori che si mischiano ai nuovi, Gianni Invernizzi che si commuove, il vento maledetto, lo scudo sullo sfondo, Paolo Mantovani che sorride paterno dalla tribuna, i bandieroni che non reggono, si strappano un po’ e per le ragazze ci sarà ancora da cucire, vecchie facce che si rivedono allo stadio dopo tanto, troppo tempo, la musica che ci ha cullato da giovanissimi e continua a farlo. E il momento più triste, quello dei saluti quando la festa è finita . Forse non si può nemmeno dirsi alla prossima, perché chissà se ci sarà un altro viaggio nel tempo come quello di ieri. Forse no, perché è stato bellissimo proprio perché unico. 
Il nostro grazie va a tutti i Sampdoriani presenti, ai giocatori della Sampdoria campione d’Italia che ci hanno fatto da compagni, a Luca e Roberto che non c’erano ma ci hanno mandato i saluti in video, a Corrado Tedeschi, a Francesca, a Manolo Strimpelli , ai ragazzi del Divina Staff, a Bruno dei bar, al Comune per il patrocinio e a tutti gli Ultras Tito, di tutte le età, che hanno fatto diventare realtà la serata di ieri. FORZA SAMPDORIA!