Connettiti con noi

News

Una Samp in continuo cambiamento

Pubblicato

su

La Sampdoria non ha vita facile: la squadra continua a cambiare ed evolversi, ora più che mai, con la riapertura del calciomercato di Gennaio.

Infortuni e saluti a vari giocatori stanno mettendo a dura prova il club calcistico genovese, che dunque si rivolge alla sessione invernale di calciomercato con una serie di obiettivi ben precisa. Le quote della squadra sui siti casino non aams o adm seguono dunque l’andamento delle operazioni previste in attesa dei nomi definitivi, riflettendo ora le speranze ora le disillusioni dei tifosi.

Il problema al centrocampo: Adrien Silva

La minaccia viene dagli Emirati Arabi: una loro offerta sarebbe stata giudicata impossibile da rifiutare da parte di Adrien Silva, che ha dunque chiesto di lasciare la Sampdoria in cerca di migliori guadagni. La seria A paga, ovviamente, ma non abbastanza per il centrocampista portoghese, che dunque sarebbe interessato – a 32 anni – a chiudere la propria carriera in campo con un contratto triennale da 2 milioni netti a stagione: difficile dire di no, soprattutto se si considera che la Sampdoria ha ben poco con cui rilanciare eventualmente l’offerta.

Mentre Silva comincia già a salutare il team della Sampdoria sul suo canale social, l’Al Wahda di Abu Dhabi – squadra seconda nel suo campionato – non ha tuttavia ancora contattato la dirigenza genovese, creando dunque un ostacolo difficile da superare per il portoghese. Il clima di addio che si respira crea, inoltre, anche la preoccupazione – concreta per Roberto D’Aversa – circa la motivazione del centrocampista Silva, che deve comunque dare il tutto per tutto in campo, prima di pensare a un eventuale trasferimento.

In ogni caso, nel centrocampo della Sampdoria si apre un vuoto che va assolutamente colmato. L’attenzione del club genovese sembra ricadere su Tomas Rincon, desideroso di tornare titolare dopo la sua esperienza nel Torino, prossima alla conclusione. Roberto D’Aversa non ha molte alternative, se non questo esubero, cui si somma – sempre offerto dal Torino – Daniele Baselli.

Rimpolpare il centrocampo è un’operazione che potrebbe passare anche per l’acquisizione di Michel Aebischer, in forza presso gli Young Boys. Su questo giocatore, la Sampdoria ha delle mire che risalgono al calciomercato estivo, ma le trattative sono saltate proprio alle battute finali. Gli svizzeri parlavano di 3,5 milioni, mentre la Sampdoria ha risposto con 2,5: una differenza di appena un milione, tuttavia, non può giustificare questa brusca interruzione delle trattative. Con ogni probabilità, dietro la chiusura dei rapporti tra genovesi e svizzeri, ci sarebbe un’altra ragione: l’infortunio subito da Aebischer all’osso frontale, in seguito a una gomitata in campo; si tratta di una frattura che potrebbe costringere il giocatore a riposo per tutto Gennaio; elemento, questo, che lo rende meno appetibile per il Sampdoria (per il momento: è molto probabile che i genovesi tornino alla carica già in Estate).

Data questa situazione precaria, il club Sampdoria non può lasciare andare altri campioni: ragion per cui, è ben determinato a tenersi stretto Albin Ekdal, sebbene le sue condizioni fisiche non al massimo della forma possano rappresentare comunque un problema, al di là di qualsiasi operazione di calciomercato. Sfuma di conseguenza la proposta – insieme alle connesse speranze – dell’Udinese, che avrebbe voluto mettere le mani sul centrocampista svedese (e data l’imminente scadenza del contratto, al 30 Giugno, la cifra ottenuta dal club di Genova non sarebbe stata neanche particolarmente alta).

A questo punto, viste tutte queste variabili, la situazione appare chiaramente critica al centrocampo, con Morten Thorsby unica opzione possibile, coadiuvato da Gerard Yepes o Simone Trimboli.

La situazione in attacco

L’attacco ha un serio bisogno di essere rinforzato. Una splendida occasione è rappresentata dal possibile ingresso di Dennis Man (rumeno, classe ’98), già rodato da D’Aversa in una sua precedente esperienza con il Parma. Il problema resta la trattativa, che per adesso orbita intorno alla cifra di 10 milioni (con possibilità di includere anche il cartellino di Nicola Murru).

In prestito direttamente dalla Juventus, invece, arriva anche Kaio Jorge, che non si è distinto particolarmente con i bianconeri. Le trattative per i prestiti sono in corso, e dalla Juventus – sempre in prestito – potrebbe traghettare verso la Sampdoria anche Filippo Ranocchia (attualmente impegnato con il Vicenza).