Una settimana da Derby: dal 1980 al 1990

© foto www.imagephotoagency.it

Una settimana per prepararsi alla grande battaglia! Il Derby della Lanterna è da sempre la partita più importante del campionato: ripercorriamo la storia della  stracittadina dal 1980 al 1990

Siamo arrivati alla terza puntata con il nostro racconto della Sampdoria nel Derby della Lanterna: dopo gli anni tra il 1946 e il 1960 e quelli tra il 1960 e il 1980, arriva il momento ti raccontare il decennio degli anni ottanta-novanta. In realtà c’è poco da raccontare, qualche record da segnalare e tanti anni di B, per il Genoa, che non hanno permesso di vedere lo spettacolo del Derby della Lanterna. Ma partiamo con ordine: nel 1980/1981 la stracittadina di andata e di ritorno finisce con un risultato identico. Due pareggi per 1-1: una rete per parte nel primo confronto, che si realizza in cinque minuti, grazie alle reti di Delneri al 63′ minuto di gioco e la risposta di Manfrin, mentre al ritorno sono Todesco e Roselli a mettere il proprio nome sul tabellone finale. Nel campionato successivo, 82/83, arrivano altri due pareggi ed è record, fino ad allora non c’erano mai stati tanti confronti terminati in parità durante un derby. All’andata è Mancini ad aprire le danze e Fiorini a rispondere sul finale del secondo tempo: quel match segna anche un altro record, quello di spettatori presenti allo stadio superiori di 2000 unità rispetto alla capienza dello stesso. Al ritorno il risultato è più corposo 2-2, ma i punti per parte sono gli stessi.

1983/1984 LA SAMPDORIA TORNA A VINCERE, IL GENOA TORNA IN B – Nel campionato successivo è la Sampdoria che torna a vincere, anche se il Genoa ripropone quella mai sopita voglia di segnare nella propria porta. La prima rete infatti è un autogol che Faccenda deposita alle spalle del proprio portiere, chiude il conto Mancini e la supremazia va alla Sampdoria. Il ritorno è uno scialbo pareggio a reti inviolate e sarà l’ultimo Derby della Lanterna fino al 1989/1990. Proprio a confine con il nostro prossimo appuntamento si trovano gli ultimi tre derby di cui parliamo oggi: il Genoa si è fatto i suoi anni in B ed è tornato in Serie A giusto in tempo per assistere alla gloria della Sampdoria. Nell’anno precedente a quello dello scudetto sono tre i Derby da disputare, due in campionato e uno in coppa Italia. Il primo confronto in Tim Cup, lo vince la Sampdoria grazie al rigore battuto da Vialli. Il primo ottobre arriva l’appuntamento in campionato, è il Genoa a giocare in casa, è la Sampdoria a portare via l’intero bottino: 1-2 il risultato finale grazie alle reti di Vialli di Mancini. L’ultimo Derby di quel campionato finisce a reti inviolate. Domani invece, sarà il momento di raccontare gli anni tra il 1990 e il 2000.