Vialli e la nuova società inglese: ruolo chiave nella cessione?

Vialli Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Vialli, Zanetton e il francese Gebran costituiscono la Tifosy Investment Limited: ecco il ruolo che potrebbe avere nella cessione della Sampdoria

Emergono retroscena sulla cessione della Sampdoria. O meglio, sui preparativi svolti qualche mese fa dai possibili acquirenti per mettersi nelle condizioni di rilevare il club da Massimo Ferrero. A fine campionato scorso, quando le trattative hanno incominciato ad entrare nel vivo, Gianluca Vialli e Fausto Zanetton hanno infatti costituito una nuova società, la Tifosy Investment Limited. Se il nome è molto simile a quello di Tifosy Limited, la piattaforma di crowdfunding fondata dal duo italiano, l’indirizzo è addirittura lo stesso (Burnaby Street a Londra).

Iscritta al registro delle imprese del Regno Unito – la Companies House – con il numero 12023448, la neonata società conta tre soci, tutti ricoprenti il ruolo di director: oltre a Vialli, di professione “esperto televisivo di sport”, e Zanetton, di professione amministratore delegato di Tifosy Limited, ecco spunta il nome di un terzo imprenditore, quello del francese Joseph “Joe” Gebran, partner finanziario presso il fondo privato Melqart Asset Management e già socio di Tifosy Limited. Ad averlo portato dentro queste realtà è stato sicuramente Zanetton, che con Gebran condivide trascorsi lavorativi nella Duff&Phelps Securities.

Ma quale sarebbe la funzione della Tifosy Investment Limited? Né Vialli né Zanetton hanno voluto rispondere al quesito, ma la sensazione è che sia un ingranaggio importante per far sì che la complessa macchina della cessione della Sampdoria possa funzionare al meglio. Un primo scenario – ipotizza Il Secolo XIX – potrebbe vedere proprio la TIL a rilevare la Sport e Spettacolo della famiglia Ferrero, controllante Sampdoria spa: una volta passato il closing, questa poi andrebbe a confluire in CalcioInvest LLC, dove entrano in gioco le figure dei magnati James Dinan e Alex Knaster. A quel punto, la funzione di Gebran e del suo Melqart potrebbe essere ricondotta a quella di fondo d’appoggio o di sostegno.

Una seconda ipotesi, invece, vedrebbe essere effettuato il passaggio contrario. Una volta che CalcioInvest avrà portato a termine il closing, girerà a Tifosy Investment Limited le quote azionarie stabilite con il duo Vialli-Zanetton. Proprio TIL compare al momento sul registro delle imprese britanniche con il numero 74990, corrispondente allo status di non-trading company, ovvero di società non operativa, la cosiddetta “scatola vuota” solitamente inglobata in una struttura finanziaria verticale od orizzontale più vasta. Per passare da non-trading (che ovviamente comporta un risparmio sulla tassazione) a trading occorrono solo pochi giorni.