Viviano scommette su Kownacki: «È forte»

© foto SampNews24

Viviano a tutto tondo: la Sampdoria, i colleghi, i Mondiali. Su chi puntare? Kownacki e la Polonia senza dubbi

L’appello ai tifosi blucerchiati di Viviano non passerà inosservato, come le sue parole – a margine della conferenza stampa di presentazione della Partita del Cuore -. L’amore per la Sampdoria, il futuro dei colleghi e il Mondiale che non vedrà protagonista l’Italia ma gran parte dei giocatori blucerchiati. Si parte dallo scopo benefico della Partita del Cuore, con il portiere che si candida per un posto in Nazionale: «Facciamo parte del mondo del calcio ed è giusto metterci la faccia per questi eventi benefici che hanno uno scopo assolutamente nobile. Siccome mi dicono che canto bene, mi sto preparando un futuro: quanto smetterò di giocare magari avrò un posto nella Nazionale Cantanti» ironizza prima di passare a commentare il finale di stagione: «Rimane sempre un po’ di delusione perché, come sempre, ci si ricorda solo del finale di campionato, se si fa un’analisi oggettiva la stagione è soddisfacente, ovviamente però l’obiettivo è quello di migliorare sempre. Ora si va in vacanza, poi si penserà a tornare forti per il prossimo campionato».

Due colleghi potrebbero cambiare casacca, mentre il futuro di Viviano è legato saldamente alla Sampdoria: «Buffon al PSG? Mi dà ottime sensazioni, nella testa di Gigi è scattato qualcosa ma quando ti cerca una squadra così blasonata, a livello di orgoglio, ti fa sentire importante. Sarei molto contento accettasse. Perin alla Juventus? Mattia è uno dei più forti in assoluto in Italia, senza nulla togliere al Genoa deve spiccare il volo, uscire dalla zona di confort. La Juventus è il massimo, la concorrenza non lo spaventa e per lui sarebbe molto importante. Sul mio futuro posso dire che, a meno di comunicazioni in altro senso da parte della società, voglio stare qui e sto benissimo alla Sampdoria. Mancini in Nazionale? È il migliore che si poteva scegliere, per la Nazionale ci vuole blasone, presenza. Si deve giocare per vincere e Mancini e l’uomo giusto. Chi farà bene al Mondiale? Secondo me Kownacki, se dovessi scommettere lo farei su di lui: è forte, la Polonia è un ottima squadra e ha ottime prospettive».

Articolo precedente
Viviano BelliBelli punzecchia Viviano: «State perdendo il derby»
Prossimo articolo
nazionale colombiaColombia in partenza: Zapata non si vede, ma c’è ancora una chance