Viviano: «Siamo una squadra, porteremo la Samp dove merita»

Viviano
© foto SampNews24

Non ha la fascia di capitano al braccio, ma da quando è arrivato a Genova si è fatto amare subito dal pubblico per le sue doti da leder e trascinatore. Emiliano Viviano questo pomeriggio ha fatto il punto su questo ottimo avvio di campionato della Sampdoria, una Sampdoria diversa da quella vista nel passato recente, con un occhio ovviamente anche alle prossime e impegnative partite contro Roma e Milan.

«Stiamo bene, adesso fortunatamente rientrano i ragazzi dalla nazionale e possiamo preparare la partita al completo. Lavorare a punteggio pieno è sempre meglio.

Questa Sampdoria è diversa, è una squadra stretta, corta e compatta. Si lavora tutti e 11. Mi ha dato un’ottima impressione al di là delle difficoltà delle prime due partite. Si è vista una squadra, che è una parola spesso sottovalutata dal grande significato.

Non mi piace farmi pubblicità, non sarebbe giusto dire che ho rifiutato altre offerte per cui non lo dico. Per quanto riguarda la Sampdoria ringrazio presidente e società perché mi sono state fatte delle promesse mantenute senza che facessi pressione. Sono convinto riporteremo la Sampdoria dove merita di stare, diverso da quello disastroso dell’anno scorso. L’importante è portare acqua al nostro mulino il prima possibile.

Ogni partita è difficile e bisogna avere rispetto dell’avversario, ma sappiamo quello che facciamo», queste le parole dell’estremo difensore ai microfoni di Premium Calcio.