Volata europea: i calendari di Samp, Fiorentina, Atalanta e Torino a confronto

Sampdoria Sconcerti
© foto Valentina Martini

I calendari di Sampdoria, Fiorentina, Atalanta e Torino a confronto: ecco come sono messe le rivali dei blucerchiati per la volata europea

Nelle ultime giornate di campionato, la lotta per l’Europa League si è accesa: la Sampdoria ha frenato con le tre sconfitte consecutive contro Crotone, inter e Chievo, mentre squadre come Fiorentina e Torino, grazie a importanti filotti di vittorie – rispettivamente, sei e tre di fila – si sono rifatte sotto rientrando a pieno titolo nella bagarre per conquistare un posto per la prossima edizione dell’Europa League. Vediamo dunque, grazie ad una grafica de La Gazzetta dello Sport, i calendari delle cinque squadre – Milan incluso, dati i 2 punti nelle ultime 3 partite che hanno reso quasi impossibile il raggiungimento della zona-Champions per i rossoneri – che ancora si contendono i 3 posti con vista sull’Europa.

Iniziamo dal Milan: i rossoneri, a quota 52 punti, affronteranno ancora 3 scontri diretti: oltre alla prossima con il Napoli in casa, se la vedranno poi infatti con Torino e Atalanta in trasferta per poi chiudere in casa con la Fiorentina. I Viola, a quota 50 punti, avranno 3 partite complicate: Lazio e Napoli in casa, chiudendo poi in trasferta nella S. Siro rossonera. A 48 punti troviamo poi Sampdoria e Atalanta: il calendario non facilita i blucerchiati, che affronteranno le insidiosissime trasferte di Torino – con la Juve – e Roma – con la Lazio – e affronteranno poi alla penultima giornata il Napoli. Per quanto riguarda invece i nerazzurri, gli scontri a rischio saranno con le milanesi in casa e con la Lazio in trasferta. Infine il Torino, attardato di 3 punti, che avrà 4 partite consecutive da brivido: Milan e Lazio in casa, Atalanta e Napoli fuori. Insomma, tutte le pretendenti hanno ancora diversi scontri diretti e nessuna è favorita particolarmente dal calendario. Si tratterà di una vera e propria guerra di nervi, che probabilmente si protrarrà, visti i distacchi minimi e l’equilibrio generale delle pretendenti, fino all’ultima giornata.

Articolo precedente
Gasperini ammette: «La sconfitta con la Samp ci ha tolto il vantaggio sulle avversarie»
Prossimo articolo
Ferrero sampdoriaA lezione da Joma: la Samp osserva la produzione del kit blucerchiato