Zenga cala il cappello: «Samp, ecco cosa mi hai insegnato»

zenga sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

L’attuale allenatore del Crotone ricorda l’esperienza sulla panchina della Sampdoria, conclusasi con un esonero

Dai momenti difficili si impara sempre qualcosa e Walter Zenga ne sa qualcosa. L’attuale tecnico del Crotone potrà togliersi non poche soddisfazioni al suo ritorno in Italia dopo la deludente parentesi alla Sampdoria, che comunque gli ha permesso di crescere e ampliare il bagaglio delle proprie conoscenze. Dall’eliminazione dall’Europa League per mano del Vojvodina all’esonero, Zenga è stato sostituito dal fallimentare progetto targato Vincenzo Montella e non nasconde i rimpianti. A Crotone, però, sarà diverso: «Mi trovo molto bene qui, in una città che vive di passione le vicende della propria squadra. Le vittorie aiutano, ma conta molto lo spirito di gruppo che vuole lottare per restare in Serie A. La gente lo percepisce e di questo sono orgoglioso. Per me il Crotone è un grande club, le esperienze precedenti, specialmente quella alla Sampdoria, mi hanno insegnato a non guardare oltre la giornata. Devo fare bene quello che sto facendo adesso», conclude ai microfoni di Radio Uno.